WEEK 1 - WEEK 2 - WEEK 3 - WEEK 4 - WEEK 5 - WEEK 6 - WEEK 7 - WEEK 8 - WEEK 9 - WEEK 10

BERLIN THUNDER b. BARCELLONA DRAGONS 24-17 
Mvp: Jonathan Quinn (Berlin Thunder)


IL PREVIEW - LE STATISTICHE - LE FOTO (di Massimo Foglio)

LA CRONACA
Pictures by Photo-stock.co.uk

Con questa finale Huddle Magazine ha seguito i due principali eventi del football mondiale, Superbowl e World Bowl, e siamo soddisfatti di questa consacrazione internazionale :-) 
Il IX World Bowl laurea campioni i Berlino Thunder di coach Vaas (foto) a dispetto dei pronostici che davano favoriti i dominatori della regular season (e delle due partite contro Berlino) Barcellona Dragons. 

Prima della partita la conferenza stampa del Commissioner Nfl Paul Tagliabue scorre liscia; il Commish Ŕ contento di come si Ŕ sviluppata la stagione e del pubblico presente ed inoltre ha confermato l'interessamento per espandere le franchigie (contatti con Parigi e Madrid), ma molto difficilmente dalla stagione 2002. Gene Upshaw, leader della Player Association, ha ribadito l'importanza della NFLEurope per la crescita dei giocatori e per la possibilitÓ che viene data a molte persone di "lavorare" col football sia sul campo che fuori. 

Barcellona si e' guadagnata il posto in finale con due strisce di quattro vittorie consecutive, una ad inizio campionato e l'altra dalla sesta alla nona giornata. Berlino ha invece dovuto battere due volte gli Admirals (nelle ultime due partite) per guadagnarsi l'ambito posto in finale togliendolo proprio alla squadra di casa. L'assenza delle tre squadre della zona (Amsterdam, Dusseldorf e Francoforte) fa si che l'Amsterdam Arena non sia piena, ma 32116 spettatori per una partita di football non sono da disprezzare. 
Le stelle di Barcellona sono Mike Green (Tennessee Titans) rb primo nella classifica delle yards corse (1057) e dei touchdown (8), Jarious Jackson (Denver Broncos) qb da 1544 yards lanciate e 85.9 di rating (secondo) e il duo di wr Trevor Insley (Indianapolis Colts) terzo nella classifica delle ricezioni con 658 yards e 2 td e Tony Simmons (New Enlgands Patriots) autore di ben 7 td. 
Berlino risponde con il miglior qb della stagione, Jonathan Quinn (Jacksonville Jaguars) che ha lanciato per 2257 yards e 24 td, con il wr Ahamad Merrit che ha ricevuto per 562 yards e 6 td e con il rb 34 Madre Hill (Cleveland Brown) che ha corso per 388 yards in sole 68 portate (5.6 di media). Berlino ha la peggiore difesa del campionato ed incontrera' il miglior attacco della lega, quello di Barcellona. 

La partita inizia con il coin toss di Johan Cruyff e Berlino in attacco. Dopo una breve corsa di Hill il qb Quinn inizia a lanciare passaggi laterali che portano ad una chiusura di down, ma subito Berlino si trova davanti ad un quarto e uno che viene chiuso con una qb sneak. Quinn continua con i lanci e ne completa sei di seguito, ma una penalita' interrompe l'avanzata dei berlinesi che si trovano davanti ad un secondo e quindici, Quinn va in scramble, ma il suo braccio viene toccato dal 72 dei Dragons Engelhardt, la palla gli scappa e viene ricoperta dal DE Washington, siamo al primo break della partita, palla a Barcellona sulle proprie 34. 
La prima azione dei Dragons nel World Bowl e' una sweep di due yards, ma il drive, pieno di audible in linea, dura poco per un fumble di Insley che riceve da Jackson ma non tiene la palla che viene ricoperta da Williams, cornerback dei Thunder. 
Berlino riesce a riprendere l'inerzia della partita e Quinn vuole subito capitalizzare con un passaggio in td per Jones, ma e' troppo lungo e si interrompe la serie di completi del primo drive; un tentativo di passaggio laterale fallisce (la difesa di Barcellona ha letto bene il gioco), ma dopo due incompleti arriva la ricezione di Heckenbach, corta rispetto al primo down; tutti si aspettano un punt (siamo quasi a meta' campo) ed invece entra il kicker Bentley che realizza un bel field goal che vale quattro punti vista la distanza (regola NflEurope). Un ottimo ritorno di 50 yards da parte di Spikes incoraggia i tifosi Dragon ad incitare la loro squadra, ma due passaggi incompleti di Jackson e una corsa di 2 yds di Green non bastano per il primo down, quindi punt che non viene ritornato e Berlino si trova sulle proprie 10 yards. 
Quinn ritorna protagonista, ma questa volta in negativo, perche' al secondo down lancia un passaggio che viene intercettato direttamente in linea dal 93 dei Dragons Simpson che viene fermato praticamente sulla goal line. In questo momento si ha la prima svolta della partita perche' Barcellona spreca ben tre tentativi a pochissime yards dal touch down senza segnare e si deve accontentare di un field goal che porta il punteggio sul 4-3 per Berlino e sancisce la fine del primo quarto. 
Il drive di attacco dei Thunder si concretizza in un punt che spedisce la palla sulle 14 di Barcellona, ma un ottimo ritorno (48 yards) di Insley porta la palla sulle 36 di Berlino. Come gia successo in regular season i Dragons fanno entrare il secondo qb Robinson a dirigere in gioco e con un passaggio di 18 yards a Rosado entrano nella red zone per la seconda volta e proprio come la prima non riescono a mettere a segno niente piu' che un field goal di Angoy, 6-4 per Barcellona. 
I Thunder riprendono con una draw di 12 yards di Hill, ma Quinn e' ancora troppo impreciso (dopo l'ottimo inizio) ed il punt di Moorman allontana la palla. Barcellona inizia un drive molto lungo che mette in evidenza Robinson sia nel bene (6 pass completi) che nel male (fumble col centro), ma la red zone berlinese e' stregata e i Dragons si fermano a 16 yards dal td accontentandosi del terzo fg di Angoy, 9-4. 
Berlino sta mettendo in evidenza una difesa molto forte, che concede qualcosa sul gioco aereo, ma riesce a fermare le corse dei Dragons impedendo cosi' td e concedendo solo field goal facilmente rimontabili. Il kickoff di Barcellona viene riportato per 20 yards da Merrit e Quinn rientra in campo sulle proprie 33 e con quattro passaggi consecutivi porta i Thunder in touchdown riscattandosi dai brutti drive precedenti; Hill, Heckenbach, Brown e Jones (46 yards td pass sulla sideline) sono i quattro wr scelti dal qb berlinese, 10-9 per Berlino che cerca di trasformare da due ma il pass e' incompleto.
Con questo punteggio finisce anche il primo tempo che dimostra la sterilita' offensiva dei Dragons che sono arrivati per tre volte in prossimita' del td ottenendo solo tre field goal. Quinn chiude con 13 su 18 per 140 yds, 1 int e 1 td pass, Robinson 8 su 9 oer 69 yards mentre il gioco su corsa langue per tutte e due le squadre.
Il terzo quarto inizia con Barcellona in attacco, rientra Jackson in cabina di regia e subito parte la bomba per Simmons, 41 yards e palla sulle 20 di Berlino, quarto ingresso di Barcellona nella red zone che si conclude con il solito field goal, ma questa volta a difesa di Berlino riesce addirittura a bloccare il calcio con Gustin. Questa azione poteva chiudere definitivamente la partita e spostare tutta l'inerzia verso Berlino, ma tre incompleti di Quinn riconsegnano la palla ai Dragons che ripartono dalle proprie 26.
Nulla sembra cambiare, passaggio da -2 yards di Jackson a Green seguite da 6 yards di pass per Martos, ma ci pensa Green a chiudere il down con una options da 12 yards; con meno pressione addosso Jackson pesca Simmons (foto) con un passaggio da 20 yards, il ricevitore taglia all'interno e si invola in td correndo le altre 37 intoccato, la conversione da due fallisce ed il risultato si porta sul 17-10 per i Dragons. 
Barcellona si ritrova davanti quasi di colpo mentre Berlino e' sotto shock e la partita sembra segnata quando nel drive successivo Quinn si fa intercettare da Malbroigh sulle 39 berlinesi; Barcellona e' in totale controllo della situazione, un td di vantaggio, palla in mano ed avversari in crisi. Arriva anche la fase di stanca della partita, le due squadre sembrano incapaci di guadagnare terreno e le difese dominano nettamente gli attacchi. 
Dopo una serie di punt (e la fine del terzo quarto) Berlino si ritrova la palla sulle proprie 32 e Quinn ritorna in cattedra con una serie di completi che portano la sua squadra a 21 yards dal touch down; una corsa di Philips avvicina ulteriormente i Thunder finche' un passaggio di 17 yards direttamente in end zone per Merrit (e la successiva trasformazione dello stesso Merrit) porta in pareggio a 17 al partita a dieci minuti dalla fine. 
La reazione dei Dragons e' inconsistente, three and out, mentre i Thunder approfittano della situazione e della ritrovata vena di Quinn per spingere sull'accelleratore; pass a Jones per 13 yards, corsa di Philips per 11, pass a Brown per 19 yards, a Bridges per 7 per arrivare a meta' campo ed infine a Jones per 9 yards che elude il difensore e si invola in td intoccato. La trasformazione di Kruse e' buona e quindi 24-17 per i Thunder  e 4 minuti alla fine.
Barcellona ormai ha poco da perdere ed inizia il suo drive dalla linea delle 42 yards. Due passaggi di Jackson e due corse di Green portano i Dragons nella meta' campo avversaria; due passaggi consecutivi su Insley avvicinano Barcellona alle 20 e la corsa successiva di Green si ferma sulle 11 yards. Primo e dieci. Incompleto di Jackson, completo su Freeman per 8yards e palla a 3 yards dal pareggio; sack su Jackson per -3 yards e l'ultimo tentativo per i Barcellona Dragons si spegne sulle mani del tackle difensivo Harris. 
La partita e' finita, contro il pronostico i Berlino Thunder battono i Barcellona Dragons 24-17 e portano a casa il World Bowl IX mentre Jonathan Quinn (foto) viene eletto MVP dell'incontro. Il risultato dell'incontro rispecchia quanto visto in campo, la sterilitÓ dell'attacco e' stata pagata duramente dai Dragons ,mentre Berlino ha saputo approfittare delle occasioni che si sono presentate nella partita riuscendo a risalire la china e a dimenticare qualche errore di Quinn (autore comunque di un'ottima prestazione).

Giovanni (Aka John Hooks) 

<< BACK